TUNISIA
La     Tunisia     può     offrire     tre     lunghi millenni   di   storia.   A   dimostrazione   di questa     immensa     ricchezza     sono     i numerosi        siti        archeologici,        un patrimonio   storico,   ed   etnografico   che testimonia   la   profondità,   la   varietà   e la    ricchezza    delle    civiltà    che    si    sono succedute   o   che   hanno   convissuto   per oltre    tre    millenni    sul    suolo    tunisino. Ciascuna    di    esse    ha    lasciato    le    sue impronte      e      contribuito      a      creare un’eredità   che   si   distingue   per   la   sua grande         diversità         e         testimonia attraverso          le          sue          molteplici componenti     l’apertura     della     Tunisia dai     tempi     della     preistoria     verso     le grandi civiltà.
IL     FASCINO     DELLE     OASI     AI     BORDI     DEL DESERTO Alle    porte    del    Sahara,    a    nord    del    Chott    El Jerid,    si    trovano    le    oasi    di    Tozeur    e    Nefta. Dietro    il    mantello    bianco    e    silenzioso    delle sue    dune    di    sabbia    fine,    Douz    che    accoglie ogni     anno     il     Festival     Internazionale     del Sahara,    Più    a    est,    la    regione    degli    Ksour, festeggiati   in   primavera   durante   il   Festival   di Tataouine:    musica    canti    e    danze    a    cui    si aggiungono le tradizionali gare di poesia.
Dune di sabbia a Douz   OASI DI TOZEUR
SIDI  BOU SAID
GALLERY
I diritti d’autore di tutte le fotografie sono di proprietà di Paolo Grappolini  2016 PhotoEmozioni - Tutti i diritii riservati Paolo grappolini p  h  o  t  o  g  r  a  p  h  e  r  paolograppolini@virgilio.it  Impruneta F I R E N Z E  ITALY LINK
PHOTOEMOZIONI