Il Kumbh Mela è la più grande festa dell'induismo. E' una sorta di "concilio ecumenico" durante il quale gli asceti ed i rappresentanti delle varie scuole  filosofiche si riuniscono per discutere le tendenze di una religione priva di un unico capo e di un'ortodossia comune a tutte le sette. Per i milioni di pellegrini che vi affluiscono, è soprattutto l'occasione di vedere con i propri occhi i grandi maestri e gli anacoreti abitualmente nascosti nei loro eremi.
A intervalli regolari stabiliti da tempi immemorabili dagli astrologi, si celebra così in India "la  festa dell'urna sacra" il più affollato raduno religioso dell'umanità.
Milioni di pellegrini si riversano in una delle quattro cità sacre, Haridwar, Nasik, Ujjain e quest'anno Allahabad per immergersi nell'acqua dei fiumi sacri Gange, Yamuna ed il mitologico Saraswati che, secondo le teorie più accreditate, cambiò in realtà il suo corso in seguito a cataclismi geologicgi lontanissimi e confluì nell'odierno Yamuna.
L'evento ha come fulcro Sangam,la confluenza dei tre fiumi e momento cruciale del pellegrinaggio è il bagno rituale nelle acque sacre.
Le   date      precise      del   festival,   basato      sul      calendario   lunare   e      non   su   quello   solare,   variano   da   un   anno   all'altro.      Quest'anno   i   giorni   cruciali   sono   il   14,      il      15,   il 23 gennaio 2007.
KUMBH MELA
Nelle scritture  vediche  è detto che  abitando per almeno  tre giorni alla  confluenza dei tre fiumi sacri si  conquista il paradiso e bagnandosi nelle acque sacre nei momenti propizi, si ottiene la liberazione dal ciclo di morti e rinascite, purificandosi.
19 e
...." la sveglia è suonata alle quattro, ma ci ha trovato desti, troppo grande è l'emozione che ci aspetta. Ci incamminiamo verso Sangam, luogo sacro dove confluiscono i tre fiumi : Gange,  Yamuna ed il mitologico Saraswati.
E' buio pesto.
Qua e là lungo la strada sono accesi i fuochi che hanno riscaldato la fredda notte di migliaia di pellegrini giunti da chi sa dove.
Insieme a noi, uomini, donne e bambini, avvolti in luride coperte, camminano in silenzio verso il nuovo giorno.
Oggi è un' alba magica indicata dagli astrologi come propizia per lo "SHAHI SNAN", il bagno regale che purifica il karma di ogni essere vivente."
Allahabad,   14 gennaio 2007
ll Kumbh Mela trae origine da un racconto mitologico alla cui base si trova il concetto di equilibrio degli opposti, simboleggiati dalle forze delle tenebre e da quelle della luce. I Dewa, o divinità minori benefiche, disturbarono un eremita in meditazione e furono colpiti dalla sua maledizione. Avendo così perso le forze, chiesero aiuto a Visnhu, il Dio preservatore, che ordinò loro di unirsi agli Asura, le divinità minori malefiche, per mescolare l'Oceano Primordiale dal quale avrebbero ottenuto l'amrit, il nettare dell'immortalità che avrebbe ridato loro i poteri soprannaturali.
Seguendo le direttive del Preservatore, gettarono nell'Oceano di Latte tutte le erbe esistenti e usarono la mitica montagna Mandara come mescolatore, il serpente Vasuki come corda e lo stesso Visnhu, nel suo aspetto di tartaruga come perno.
Durante il mescolamento presero forma i Nava  Ratna, i Nove Gioielli donati dagli Dei.  Per  ultimo  apparve il  medico  celeste  Danwantari  che  portava  in  mano
l'amrit kumbh, la brocca dell'immortalità.
Visnhu prese il recipiente e lo donò ai deboli Dewa. Gli Asura vedendo sfumare il loro sogno di supremazia, cercarono di rubare la bevanda ai rivali. Durante la battaglia, caddero quattro gocce di amrit sulla Terra ed in quei luoghi sorsero le quattro città sante dll'India.
La battaglia durò in tutto 12 giorni,  ma poichè un giorno degli  Dei corrisponde ad un anno degli uomini, il grande pellegrinaggio si celebra
ogni 12 anni a rotazione in una delle quattro  città.  Il raduno intermedio Ardh Kumbh Mela si tiene ogni sei anni, mentre altri eventi minori ma sempre di immensa suggestione si tengono ogni tre anni. Proprio nella città considerata la più sacra sotto questo aspetto, cioè Allahabad, perchè qui si riuniscono i tre fiumi sacri, si celebra quest’anno l’Ardh Kumbh Mela.
GALLERY
I diritti d’autore di tutte le fotografie sono di proprietà di Paolo Grappolini  2016 PhotoEmozioni - Tutti i diritii riservati Paolo grappolini p  h  o  t  o  g  r  a  p  h  e  r  paolograppolini@virgilio.it   Impruneta F I R E N Z E  ITALY LINK
PHOTOEMOZIONI